Tre curiosità
sulle mantelline protettive PG30

13/07/2017

L’innovazione nei dispositivi di protezione individuale

La ricerca Monoart®

Molto spesso la qualità dei materiali e l’innovazione tecnologica che stanno alla base di un prodotto non sono immediatamente evidenti, specie per chi, non avendoli testati direttamente, non ha avuto modo di apprezzarne i vantaggi. Per questo, nel mercato, anche in quello dei dispositivi di protezione monouso, la tendenza è quella di un’omologazione delle proposte dei diversi produttori. Al contrario, la scommessa di Euronda è sempre stata quella di investire sulla ricerca e l’innovazione per poter offrire soluzioni più sicure, performanti ed efficaci; nella convinzione che la qualità del prodotto fosse, anche in termini di risposta del pubblico oltre che di sicurezza, la scelta giusta.

Un esempio? Eccone almeno tre!

La Goffratura

Utilizzato per realizzare diversi prodotti Monoart®, tra cui le mantelline PG30 e i Towel-Up!, questo particolare procedimento ha permesso a Euronda di eliminare la presenza di colle. A livello produttivo, incollare i vari strati sarebbe stato certo più veloce e vantaggioso, eppure la scelta compiuta diversi anni fa ha permesso di ottenere un prodotto più igienico, ecocompatibile e sicuro per il paziente. La scommessa è stata quindi trovare un sistema alternativo per far aderire, senza l’impiego di sostanze, i diversi tessuti assorbenti al film di polietilene impermeabile. La goffratura unita alla temperatura è stata la soluzione perfetta, con ottimi risultati di adesione e un altro importantissimo vantaggio, ossia quello di aumentare la velocità di assorbenza dei prodotti, in modo da impedire la formazione di gocce e rivoli d’acqua.

La Sagomatura

Ideare e realizzare a livello produttivo una diversa sagomatura delle mantelline PG30 è stata un’ulteriore sfida. L’obiettivo era quello di offrire un prodotto davvero ergonomico ed efficace, in grado di fare la differenza e di proteggere il paziente in modo completo e confortevole. Il percorso intrapreso ha portato a quello che oggi è la mantellina PG30. Una volta aperta sul paziente la mantellina Monoart® copre e protegge perfettamente tutta la persona, spalle comprese. A questo, è stato aggiunto un innovativo sistema di lacci che consente di annodare la mantellina direttamente al collo del paziente, ottimizzandone la praticità e consentendo alla mantellina stessa di restare ben distesa senza formare grinze o increspature.

… e il colore!

Portare il colore nel monouso dentale è stata l’ultima sfida di Euronda Monoart®. Gli anni e il successo della linea hanno confermato anche questa scelta, non dettata da esigenze di innovazione tecnica, ma dalla volontà di caratterizzare in modo diverso, meno freddo e più umano l’approccio di operatori e pazienti all’ambiente dentale. Ed ecco le mantelline PG30! Dal lime all’azzurro, dal rosa al vinaccia, una gamma di colori che permette di comunicare con il paziente e accoglierlo in modo fresco, gradevole e immediato, portando un tocco di stile e vivacità nella pratica di tutti i giorni. Proprio per le mantelline PG30, indossate dai pazienti, il colore diventa così un vero e proprio canale comunicativo, in grado di trasmettere energia e vitalità, attenzione ai dettagli e simpatia, mettendo a proprio agio il paziente, in una visione allargata del concetto di benessere e cura della persona.

Categorie

Top

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" then you are consenting to this. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close